Cosa Facciamo

L'economia senegalese riparte dalla diaspora

Le contenu en ligne est aussi disponible en fran├žais. Passer au fran├žais

La diaspora senegalese è storicamente considerata come una risorsa importante per lo sviluppo del paese: secondo i dati della BCAO - Banca Centrale degli Stati dell'Africa Occidentale del 2015, le rimesse della diaspora senegalese rappresenterebbero il 12% del PIL nazionale; di questi, il 60% proviene dai membri della diaspora in Europa e il dato non accenna a diminuire.

A questo si aggiunge la consapevolezza dei leader senegalesi del fatto che le competenze e le esperienze acquisite dai migranti nel percorso migratorio nei paesi di destinazione rappresentano un importante fattore di sviluppo socio-economico per il paese di origine. L’insieme di questi elementi ha incoraggiato i leader del paese a rafforzare la partecipazione della diaspora agli sforzi di sviluppo del paese, promuovendo investimenti e sostenendo iniziative, garantendo la protezione e il rispetto dei diritti.

In questo scenario, dal 2018, COOPI partecipa ad azioni di sostegno allo sviluppo locale e alla territorializzazione delle politiche migratorie in Senegal, co-implementando il progetto "Vivre et réussir chez moi".

Nel quadro di questa iniziativa, COOPI ha lanciato un bando di sviluppo per la diaspora senegalese in Italia, con l’obiettivo di finanziare almeno 10 imprese migranti che incidano realmente sullo sviluppo socio-economico delle regioni di intervento Kaolack e Tambacounda.


Il progetto è finanziato da:

 

In collaborazione con:

VIS, Fondazione Museke, Associazione Don Bosco