Libano. Una stretta collaborazione con i comuni per migliorare la gestione dei rifiuti
16-03-2020 | di COOPI

Libano. Una stretta collaborazione con i comuni per migliorare la gestione dei rifiuti

Il 27 febbraio 2020, l’ufficio di COOPI a Hrar - Libano - ha ospitato il workshop “”SWaM Akkar, un’attività prevista dal progetto “SWaM Akkar. Sostenere la gestione sostenibile dei rifiuti solidi nel Jurd al-Kaytee, Akkar”, finanziato dall’Unione Europea. L’obiettivo era quello di stilare una lista delle priorità in base alle richieste delle comunità stesse, così da poter pianificare le attività future. All’evento hanno partecipato 22 rappresentanti dei comuni, gli stakeholders e i partner del progetto. 

Il workshop ha riscosso un grande successo, poiché è stato un’opportunità per aprire un dibattito sulle problematiche relative alla gestione dei rifiuti ed inoltre per identificare le necessità dei comuni. Ai rappresentati è stato chiesto di compilare un questionario le cui domande erano incentrate sulle potenziali attività future, come ad esempio campagne di sensibilizzazione, pulizia delle strade, inclusione degli utenti, creazione di una catena di valore, recupero dei costi, monitoraggio, ecc.

I risultati del questionario sono stati il punto di partenza della discussione. I partecipanti hanno identificato l’attività di sensibilizzazione come una priorità, in particolare campagne sulla riduzione dei rifiuti e sull’importanza di non bruciare i rifiuti. Inoltre, la riduzione dell’utilizzo di borse di plastica del 30% entro il 2035 è stato riconosciuto come un obiettivo comune da raggiungere. Altre priorità identificate sono state: le bonifiche delle discariche, l’organizzazione di un sistema efficiente di raccolta e l'installazione di bidoni per i rifiuti. Infine, sono state rilevate altre necessità importanti come il rispetto e la corretta implementazione delle leggi, oltre alla riscossione delle tasse sui rifiuti. 

Una sessione del workshop

Il riscontro dei partecipanti sarà tenuto in considerazione nella pianificazione delle attività future. L’evento ha svolto un ruolo importante poiché ha permesso la stretta collaborazione con i comuni, aspetto fondamentale per la riuscita del progetto. Oggi la gestione dei rifiuti rappresenta una sfida nella regione del Jurd al-Kaytee, Akkar. Fnaydek e Michmich sono due discariche illegali (situate nella regione) e sono considerate tra le più pericolose di tutto il paese. Classificate rispettivamente 11esima e 16esima tra tutte le discariche del paese, stanno inquinando l’area e le acque circostanti. 

L’intervento di COOPI vuole sviluppare e migliorare la gestione dei rifiuti in Libano. I prossimi passi saranno la bonifica delle due discariche sopra citate e uno studio idrogeologico. Lo studio vuole identificare la quantità di rifiuti che è necessario rimuovere e ipotizzare una stima dei costi. Inoltre, le prossime attività includeranno tutte le priorità identificate.