Emergenza sicurezza alimentare ad Haiti
27-11-2019 | di COOPI

Emergenza sicurezza alimentare ad Haiti

Ad Haiti, il peggioramento della sicurezza alimentare ha toccato i massimi storici, con più di 3,5 milioni di persone che necessitano urgentemente di assistenza alimentare e nutritiva.

COOPI attualmente interviene nel Nord Ovest del Paese, nei comuni più colpiti di Baie-de-Henne e Bombardopolis, per diminuire la vulnerabilità e l’insicurezza alimentare della popolazione locale causata dall’esposizione al rischio di siccità.

In questo contesto di emergenza, COOPI aderisce al comunicato stampa del 21 novembre 2019, promosso dalla Coordinazione Nazionale della Sicurezza Alimentare (CNSA) e dal forum di ONG internazionali ad Haiti, CLIO, e sottoscritto da diverse organizzazioni umanitarie, le quali esprimono la loro preoccupazione riguardo la portata della crisi alimentare.

Il comunicato stampa è disponibile in versione integrale.

Fondata nel 2005, CLIO (Cadre de Liaison Inter-Organisations) è un'associazione di organizzazioni che attualmente comprende 66 organizzazioni haitiane e straniere. In contatto con diversi attori della società civile haitiana, la visione dell’associazione è di creare una società civile in cui le organizzazioni svolgono pienamente il loro ruolo in termini di sviluppo umano, equo e sostenibile, in collaborazione con lo Stato e altri attori privati.

Unico organo di riferimento statale per la sicurezza alimentare ad Haiti, la Coordinazione Nazionale della Sicurezza Alimentare (CNSA) ha come obiettivo il miglioramento sostenibile delle condizioni di sicurezza alimentare della popolazione haitiana, attraverso il rafforzamento di politiche pubbliche più efficaci, attuali e armonizzate.

Foto credits: Andrea Ruffini