Dove Lavoriamo

Sierra Leone

COOPI ha iniziato a lavorare in Sierra Leone nel 1967. Dopo la guerra civile, ha realizzato progetti di assistenza e reinserimento psico-sociale dei bambini assoggettati ai gruppi armati, delle donne vittime di violenza, dei mutilati di guerra. Successivamente, ha focalizzato l'intervento sulla relazione tra il riconoscimento dei diritti delle donne e lo sviluppo, con un focus particolare sull'accesso alla terra.

Nel 2015, dopo lo scoppio dell'epidemia di ebola che ha causato migliaia di morti e messo in ginocchio l'economia del Paese, COOPI ha sostenuto i bambini resi orfani dall'epidemia. Sempre nello stesso anno, COOPI ha avviato due progetti di sviluppo socioeconomico, volti a migliorare le condizioni di vita degli abitanti nelle zone rurali: mentre il primo mira a potenziare la coltivazione degli anacardi, con l'obiettivo di migliorarne le tecniche di lavorazione, conservazione e commercializzazione, il secondo punta a promuovere attività per la produzione di energie rinnovabili volte a fornire energia elettrica pulita in scuole, ospedali, centri di lavorazione degli anacardi. Oltre a favorire assistenza medica e facilitare educazione dei più piccoli, infatti, la disponibilità di energia elettrica in zone remote e poco accessibili contribuisce a combattere la povertà attraverso la creazione di piccole attività economiche quali la ricarica di dispositivi elettronici, una linea di freddo per la vendita di bevande e ghiaccio, la possibilità di installare macchinari per il confezionamento di cibi e bevande.

La Sierra Leone vanta due tristi primati a livello mondiale: la più alta mortalità infantile tra il parto ed i primi mesi di vita del neonato e una speranza di vita tra le più brevi. Una delle cause è riconducibile a una nutrizione carente e poco bilanciata. Per questo motivo, dal 2017 COOPI ha iniziato un progetto per promuovere una nutrizione più equilibrata e sana, che includa l’utilizzo di prodotti locali, principalmente frutta e verdure, ma che al contempo riduca l'impiego di derrate a basso costo e di cattiva qualità come i grassi e gli oli. Il progetto è indirizzato sopratutto alle donne, sia in quanto principali soggetti lesi che per potere consentire loro di influenzare la gestione alimentare all’interno delle famiglie. Tale progetto si combina con la promozione di orti per la produzione di vegetali e frutta, sempre portata avanti a livello familiare.


La SITUAZIONE IN Sierra Leone

0 /188

ISU - Indice di Sviluppo Umano


51,9% %

Tasso di analfabetismo (% di adulti di 15 anni o più)


37.9 %

Tasso di malnutrizione infantile moderata/severa


0 %

Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


L'ATTIVITÀ DI COOPI IN Sierra Leone

8

Progetti
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

74.640

Beneficiari
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

3

Staff internazionale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

34

Staff locale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

ULTIME NEWS