Dove Lavoriamo

Giordania

La Giordania accoglie più di 670 mila rifugiati siriani, concentrati perlopiù nelle aree urbane e suburbane della capitale e del Nord del paese, un numero che costituisce circa il 7% della popolazione.

Le infrastrutture pubbliche e i servizi risultano inadeguati a supportare una espansione così rapida dei bisogni, considerando anche le difficoltà economiche del Paese, dove il tasso di disoccupazione - già notevole - è cresciuto fino al 24% nel 2021, anche in conseguenza alle misure prese dal Governo per limitare gli effetti della pandemia da COVID-19.

COOPI opera in Giordania dal 2017, principalmente ad Amman e a nord del paese. Attraverso interventi per favorire l’accesso scolastico, legati alla protezione dei minori, alla prevenzione di violenze sessuali e di genere, nonché di supporto psico-sociale, si pone l’obiettivo di mitigare l’impatto della crisi umanitaria e della pandemia sia sulla popolazione giordana che sui rifugiati. Inoltre, COOPI promuove la coesione sociale tra rifugiati siriani e comunità giordana, grazie alla promozione e al sostegno economico dati ad iniziative comunitarie.


La SITUAZIONE IN Giordania

0 /189

ISU - Indice di Sviluppo Umano


Fonte: UNDP - Human Development Report 2020

2% %

Tasso di analfabetismo (% di adulti di 15 anni o più)


Fonte: UNESCO Institute for Statistics 2018

8.5 %

Tasso di malnutrizione


Fonte: Global Nutrition Report 2021

0 %

Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


Fonte: UNDP - Human Development Report 2020

L'ATTIVITÀ DI COOPI IN Giordania

3

Progetti
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

1.151

Beneficiari
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

1

Staff internazionale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

5

Staff locale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

ULTIME NEWS