Dove Lavoriamo

Somalia

La triplice minaccia delle locuste, delle inondazioni e della pandemia COVID-19, insieme ai problemi cronici di instabilità, alle siccità cicliche e ai disastri naturali ricorrenti (come le inondazioni) hanno lasciato milioni di famiglie somale bisognose di assistenza umanitaria salvavita. L'aiuto è fondamentale per soddisfare i bisogni di base urgenti, prevenire un ulteriore deterioramento e aprire la strada alla ripresa e alla resilienza.

In risposta a questa profonda crisi, dal 1984, COOPI conduce progetti di emergenza e di costruzione della resilienza a lungo termine, nel settore della salute, sicurezza alimentare e mezzi di sussistenza, acqua e servizi igienici, per migliorare le condizioni di vita di migliaia di famiglie vulnerabili.

In particolare, dal 2012, COOPI fa parte del consorzio SomReP (Somalia Resilience Program), con il quale realizza programmi di resilienza nelle regioni di Bay e Gedo, con interventi in 11 villaggi nel distretto di Baidoa e 10 villaggi nei distretti di Dolow e Belet-Hawa.

Per quanto riguarda i bisogni urgenti causati dalla siccità prevalente COOPI sta attualmente sostenendo 6.348 famiglie (38.088 persone) nelle regioni di Bay, Banadir e Gedo con trasferimenti di denaro incondizionati e condizionati, per proteggere i loro mezzi di sussistenza.


La SITUAZIONE IN Somalia

0

ISU - Indice di Sviluppo Umano


95% %

Tasso di analfabetismo ( % di adulti di 15 anni o più)


Fonte: UNESCO Institute for Statistics 1972

Tasso di malnutrizione infantile moderata/severa


0 %

Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


Fonte: UNDP - Human Development Report 2020

L'ATTIVITÀ DI COOPI IN Somalia

10

Progetti
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

82.259

Beneficiari
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

1

Staff internazionale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

34

Staff locale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2021

ULTIME NEWS