Dove Lavoriamo

Niger

Le contenu en ligne est aussi disponible en français. Passer au français

COOPI è presente in Niger dal 2012. Oggi, il Paese affronta diverse emergenze: la crisi del Lago Ciad, dal 2015, causata dal gruppo Boko Haram, nella regione di Diffa, con circa 50.000 fra sfollati e rifugiati; la crisi nella zona di frontiera nord con Burkina Faso e Mali, dal 2018, per la  presenza di gruppi armati con circa 25.000 fra sfollati e rifugiati e la nuova crisi della zona di Maradi dovuta all’arrivo, ad oggi, di circa 50.000 nigeriani dello stato di Sokoto, a causa di violenze estreme.

Di fronte a queste grandi emergenze, COOPI interviene  nella regione di Diffa con azioni di protezione, educazione in emergenza, appoggio psicosociale e salute mentale insieme ai partners istituzionali come la Direzione Regionale di Protezione, Educazione e Salute. Con la stessa strategia, COOPI opera nella zona nord a Tillaberi, anche con interventi di Nutrizione. Nella zona di Maradi stiamo analizzando la problematica, in associazione con altre organizzazioni umanitarie. Per i nostri interventi, i beneficiari sono i gruppi più vulnerabili, come le donne, i bambini e le persone diversamente abili.


La SITUAZIONE IN Niger

0 /189

ISU - Indice di Sviluppo Umano


Fonte: UNDP - Human Development Report 2019

69,4% %

Tasso di analfabetismo (% di adulti di 15 anni o più)


Fonte: UNDP - Human Development Report 2019

40.6 %

Tasso di malnutrizione infantile moderata/severa


Fonte: UNDP - Human Development Report 2019

0 %

Tasso di popolazione che vive sotto la soglia di povertà


Fonte: UNDP - Human Development Report 2019

L'ATTIVITÀ DI COOPI IN Niger

29

Progetti
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

315.657

Beneficiari
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

22

Staff internazionale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

415

Staff locale
Fonte: Bilancio sociale COOPI 2018

ULTIME NEWS